Correzione: schermata blu INTERNAL_POWER_ERROR su Windows 10

Una schermata blu della morte (BSoD) è una schermata di errore del computer che si verifica dopo un errore fatale dopo il quale il sistema non può procedere. Il messaggio sopra indica una schermata blu causata da INTERNAL_POWER_ERROR.

Come risolvere la schermata blu INTERNAL_POWER_ERROR su Windows 10

Il problema principale di questo errore è che in alcuni casi si verifica troppo velocemente e gli utenti non sono quasi in grado di eseguire alcuna operazione di risoluzione dei problemi prima che il computer visualizzi questo errore e richieda un riavvio. Abbiamo cercato in Internet metodi di lavoro utili ad altri utenti e speriamo che uno di loro possa aiutare anche te!

Soluzione 1: aggiorna il driver AMD Catalyst

Questo errore era ampiamente noto come problema relativo a un driver AMD Catalyst difettoso e gli utenti erano indignati dal fatto che un driver video fosse in grado di disabilitare i loro interi computer e rendere il processo di risoluzione dei problemi quasi impossibile poiché il BSOD appariva rapidamente non appena il computer si avvia correttamente.

Le istruzioni seguenti non sono le normali istruzioni per l'aggiornamento del driver, quindi assicurati di prestare attenzione a ogni passaggio poiché ognuno ha un certo peso e avvantaggia il processo di risoluzione dei problemi.

Prima di tutto, dovrai avviare la modalità provvisoria sul tuo computer poiché ciò aumenterà notevolmente il tempo che hai a disposizione prima che la schermata blu della morte appaia sul tuo computer. Può essere fatto in due modi, a seconda del sistema operativo.

  1. Questo metodo è utile per le versioni di Windows precedenti a Windows 10. Utilizzare la combinazione di tasti Windows + R sulla tastiera per aprire la finestra di dialogo Esegui e digitare "msconfig" prima di fare clic su OK.
  2. Nella finestra Configurazione di sistema, vai alla scheda Avvio e seleziona l'opzione Avvio sicuro, fai clic su OK e riavvia il computer per avviare la modalità provvisoria.

  1. Se utilizzi Windows 10, esiste un altro modo per accedere alla modalità provvisoria sul tuo computer. Prima di tutto, dovrai avviare la modalità provvisoria seguendo questi passaggi. Usa la combinazione di tasti Windows + I per aprire Impostazioni o fai clic sul menu Start e fai clic sul tasto a forma di ingranaggio nella parte in basso a sinistra.
  2. Fare clic su Aggiorna e sicurezza >> Ripristino e fare clic sull'opzione Riavvia ora nella sezione Avvio avanzato. Il tuo PC procederà al riavvio e ti verrà richiesto con la schermata Scegli un'opzione.
  3. Fare clic sul tasto numero 4 o F4 per avviare il PC in modalità provvisoria su Windows 10.

Ora che sei passato alla modalità provvisoria dopo aver riavviato il computer, avrai più tempo per eseguire il resto dei passaggi necessari per risolvere questo problema. Ecco perché ti consigliamo di leggere l'intera soluzione prima di eseguirla.

Quando si avvia il computer, sarà necessario utilizzare Task Manager per terminare determinati processi che impediranno il verificarsi del BSOD durante la risoluzione del problema.

  1. Usa la combinazione di tasti Ctrl + Maiusc + Esc per aprire Task Manager. In alternativa, puoi utilizzare la combinazione di tasti Ctrl + Alt + Canc e selezionare Task Manager dallo schermo intero blu che si apre. Puoi anche cercarlo nel menu Start.

  1. Fare clic su Maggiori dettagli per espandere Task Manager e cercare tutte le voci relative ad AMD visualizzate nell'elenco nella scheda Processi di Task Manager. Dovrebbero trovarsi proprio sotto Processi in background. I processi sono correlati al software e ai driver AMD, ma la tua esperienza utente non dovrebbe cambiare.
  2. Fare clic su Sì in corrispondenza del messaggio che verrà visualizzato: "ATTENZIONE: l'interruzione di un processo può causare risultati indesiderati, inclusa la perdita di dati e l'instabilità del sistema ..." o qualsiasi altro popup di avviso, a seconda della versione di Windows installata.

  1. Ora dovresti avere abbastanza tempo per reinstallare il driver dello schermo AMD sul tuo computer e il BSOD non dovrebbe apparire ora.

L'ultimo passaggio consiste nell'effettuare l'aggiornamento del driver sul tuo computer e il processo non dovrebbe andare ininterrotto. Ci sono utenti che sono stati abbastanza fortunati da risolvere il problema utilizzando solo quest'ultima serie di passaggi, ma la maggior parte necessitava sia di avviare in modalità provvisoria che di terminare le attività relative ad AMD in Task Manager. Buona fortuna con l'ultima parte.

  1. Fare clic sul pulsante del menu Start nella parte inferiore sinistra dello schermo, digitare "Gestione dispositivi" con il menu Start aperto e selezionarlo semplicemente facendo clic sul primo risultato. È inoltre possibile utilizzare la combinazione di tasti Windows + R per aprire la finestra di dialogo Esegui. Digita "devmgmt.msc" nella casella e fai clic su OK per eseguirlo.

  1. Poiché è il driver della scheda grafica che vogliamo aggiornare sul tuo computer, espandi la categoria Schede video, fai clic con il pulsante destro del mouse sulla scheda grafica e seleziona l'opzione Disinstalla dispositivo.

  1. Conferma eventuali dialoghi che potrebbero chiederti di confermare l'eliminazione del driver di dispositivo corrente e attendi il completamento del processo.
  2. Cerca il driver della scheda grafica sul sito Web del produttore della scheda e segui le istruzioni che dovrebbero essere disponibili sul sito Web. Salva il file eseguibile di installazione sul tuo computer ed eseguilo da lì. Il computer potrebbe riavviarsi più volte durante l'installazione.
  3. Dovresti anche raccogliere alcune informazioni di base sul tuo computer per scaricare il driver corretto adatto alla tua configurazione. Di seguito, sarai in grado di trovare collegamenti che dovrebbero aiutare gli utenti NVIDIA e AMD.

Driver Nvidia - Clicca qui !

Driver AMD - Clicca qui !

La parte finale è impedire a Windows di disinstallare accidentalmente questo driver con quello che a volte è installato insieme a Windows Update. I nuovi driver trovati da Microsoft non sono sempre gli stessi di quelli sul sito Web del produttore e quello Microsoft sembra essere problematico.

Questa operazione può essere eseguita in diversi modi, ma il modo più semplice per farlo sarebbe tramite l'Editor criteri di gruppo, quindi segui i passaggi seguenti.

  1. Usa la combinazione di tasti Windows + R (tocca i tasti contemporaneamente) per aprire la finestra di dialogo Esegui. Immettere "gpedit.msc" nella finestra di dialogo Esegui e premere il pulsante OK per aprire lo strumento Editor criteri di gruppo locali. Su Windows 10, puoi provare a digitare semplicemente Editor criteri di gruppo nel menu Start e fare clic sul risultato in alto.

  1. Nel riquadro di navigazione sinistro dell'Editor criteri di gruppo locali, in Configurazione computer, fare doppio clic su Modelli amministrativi e accedere alla sezione Componenti di Windows >> Windows Update.
  2. Seleziona la cartella Windows Update facendo doppio clic su di essa e controlla la sua sezione sul lato destro.
  3. Fare doppio clic sull'opzione del criterio "Non includere driver con aggiornamenti di Windows", selezionare il pulsante di opzione accanto all'opzione "Abilitato" e applicare le modifiche apportate prima di uscire. Le modifiche non verranno applicate fino al riavvio.

  1. Infine, riavvia il computer per salvare le modifiche e controlla se sei ancora preso di mira con il BSOD.

Nota : gli utenti di Windows 10 Home non hanno la possibilità di utilizzare l'Editor Criteri di gruppo, quindi se hai difficoltà a trovarlo, c'è un hack del registro che puoi utilizzare per attivare la stessa opzione.

  1. Dal momento che sarà necessario aggiungere una chiave al registro per seguire questa soluzione, ti consigliamo vivamente di consultare questo articolo che abbiamo preparato per eseguire il backup del registro per prevenire altri problemi che possono verificarsi.
  2. Apri l'utilità dell'Editor del Registro di sistema digitando "regedit" nella finestra della barra di ricerca, nel menu Start o nella finestra di dialogo Esegui sul tuo PC Windows. Passare alla seguente chiave nell'Editor del Registro di sistema utilizzando la navigazione nel riquadro sinistro.

HKEY_LOCAL_MACHINE \ SOFTWARE \ Policies \ Microsoft \ Windows \ WindowsUpdate

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul lato destro vuoto della schermata dell'Editor del Registro di sistema con la chiave WindowsUpdae che è l'ultima chiave selezionata nella barra degli indirizzi e scegliere Nuovo >> Valore DWORD (32 bit) o ​​QWORD (64 bit) a seconda dell'architettura del sistema operativo Windows . Fare clic con il tasto destro sulla chiave appena aggiunta e fare clic su Rinomina.
  2. Imposta il nome della chiave su ExcludeWUDriversInQualityUpdate. Fare nuovamente clic con il pulsante destro del mouse e scegliere l'opzione Modifica dal menu di scelta rapida. Sotto i dati del valore, impostalo su 1 e modifica l'opzione Base su Esadecimale. Fare clic sul pulsante OK, riavviare il computer e verificare se il BSOD persiste.

Soluzione 2: aggiorna il BIOS

A volte questa schermata blu della morte può essere completamente attribuita al BIOS del tuo computer, soprattutto se hai eseguito di recente un aggiornamento del sistema o se hai installato nuovi dispositivi. L'aggiornamento del BIOS può essere un processo complicato e il fatto è che differisce notevolmente da produttore a produttore. Questo è il motivo per cui dovresti seguire attentamente i passaggi se vuoi risolvere il problema.

  1. Scopri la versione corrente dell'utilità BIOS che hai installato sul tuo computer digitando "msinfo" nella barra di ricerca o nel menu Start.
  2. Individua i dati della versione del BIOS appena sotto il modello del tuo processore e copia o riscrivi qualsiasi cosa in un file di testo sul tuo computer o su un pezzo di carta.

  1. Scopri se il tuo computer è stato raggruppato, pre-costruito o assemblato manualmente. Questo è molto importante perché non vuoi usare il BIOS realizzato per un solo componente del tuo PC quando non si applica agli altri tuoi dispositivi e sovrascriveresti il ​​BIOS con uno sbagliato, portando a gravi errori e problemi di sistema.
  2. Prepara il tuo computer per l'aggiornamento del BIOS. Se stai aggiornando il tuo laptop, assicurati che la sua batteria sia completamente carica e collegala alla presa per ogni evenienza. Se stai aggiornando un computer, è consigliabile utilizzare un UPS (Uninterruptible Power Supply) per assicurarti che il computer non si spenga durante l'aggiornamento a causa di un'interruzione di corrente.
  3. Segui le istruzioni che abbiamo preparato per vari produttori di desktop e laptop come Lenovo, Gateway, HP, Dell e MSI.

Soluzione 3: se si verifica dopo il risveglio dal sonno

Se ottieni il BSOD dopo che il tuo computer è andato in stop e ora stai cercando di riavviarlo, è consigliabile provare a utilizzare questo metodo specifico per risolvere il problema. Ha aiutato innumerevoli utenti ed è facile da eseguire poiché è un singolo comando nel prompt dei comandi.

  1. Cerca "Prompt dei comandi" proprio lì nel menu Start (inizia a digitare) o premendo il pulsante di ricerca accanto ad esso e digitando quindi. Fare clic con il tasto destro del mouse sul primo risultato nella parte superiore dell'elenco dei risultati di ricerca e selezionare l'opzione "Esegui come amministratore".

 

  1. Gli utenti che utilizzano una versione precedente di Windows (precedente a Windows 10) possono fare lo stesso se utilizzano la combinazione di tasti con il logo di Windows + R per aprire la finestra di dialogo Esegui. Digitare "cmd" in questa casella e utilizzare la combinazione di tasti Ctrl + Maiusc + Invio per eseguire il prompt dei comandi con privilegi di amministratore.
  2. Copia e incolla il comando seguente. Fare clic su Invio per eseguirlo e attendere il messaggio che dice a quale dimensione è impostato il file di ibernazione.
powercfg / hibernate / dimensione 100 
  1. Digita "esci" nel prompt dei comandi, assicurati di riavviare il computer e prova a verificare se il BSOD Errore alimentazione interna appare ancora.

Soluzione 4: eseguire un'installazione pulita di Windows 10

Se utilizzi Windows 10, un'installazione pulita non è più una cosa di cui aver paura, ma piuttosto una correzione e un metodo ragionevolmente semplice da eseguire se inizi a riscontrare un errore grave come il BSOD Errore alimentazione interna. Questo può essere risolto con un'installazione pulita, ma dovresti assolutamente provare i metodi sopra, soprattutto se sei un utente di schede grafiche AMD.

  1. Vai all'app Impostazioni su Windows 10. Puoi accedervi facendo clic sull'icona a forma di ingranaggio nella parte inferiore sinistra del menu Start. Seleziona l'opzione "Aggiorna e sicurezza" e fai clic sulla scheda Ripristino nel riquadro di sinistra.
  2. Windows mostrerà tre opzioni: Ripristina questo PC, Torna a una build precedente e Avvio avanzato. Ripristina questo PC è l'opzione definitiva per ricominciare con perdite minime per i tuoi file se segui correttamente le nostre istruzioni.

  1. Fai clic su "Conserva i miei file" o "Rimuovi tutto", a seconda di cosa vuoi fare con i tuoi file. In ogni caso, tutte le tue impostazioni torneranno ai valori predefiniti e le app verranno disinstallate. Ti consigliamo di scegliere l'opzione Mantieni i miei file poiché il problema probabilmente non riguarda i tuoi documenti o simili.

  2. Seleziona "Rimuovi solo i miei file" o "Rimuovi i file e pulisci l'unità" se hai scelto di "rimuovere tutto" nel passaggio precedente (non consigliato). La pulizia dell'opzione unità di solito richiede molto più tempo, ma farà in modo che la prossima persona che possiederà il tuo computer avrà difficoltà a recuperare i file cancellati. Se tieni il computer per te, dovresti scegliere "Rimuovi solo i miei file". Se hai scelto di conservare i tuoi file, salta questo passaggio.
  3. Fai clic su Avanti se Windows ti avvisa che non potrai tornare a una versione precedente di Windows. Fai clic su Ripristina quando ti viene chiesto di farlo e attendi che Windows completi il ​​processo di ripristino. Fare clic su Continua quando richiesto e avviare il computer. Controlla se il BSOD appare ancora