Correzione: il menu di accesso rapido non funziona su Windows 10

Alcuni utenti hanno segnalato che la funzione di accesso rapido di Windows 10 è diventata improvvisamente inutilizzabile su Windows 10. Mentre alcuni utenti segnalano che questo problema si è verificato immediatamente dopo aver terminato l'installazione di Creators Update, altri utenti non sono stati in grado di trovare alcun trigger apparente per il problema.

I sintomi di questo particolare problema sono la scomparsa degli elementi di accesso dal menu Accesso rapido di Esplora file. Inoltre, gli utenti interessati segnalano di aver perso anche la possibilità di aggiungere qualsiasi cosa al menu Accesso rapido . La maggior parte degli utenti segnala che facendo clic sul menu Accesso rapido per espanderlo, verrà restituito un errore di " parametro non corretto ". Altri utenti segnalano che l'espansione del menu di accesso rapido attiva un errore non specificato  o che il menu di accesso rapido nel riquadro di spostamento è completamente vuoto.

Se stai attualmente lottando con gli stessi sintomi, questo articolo è esattamente quello che stai cercando. Di seguito è disponibile una raccolta di metodi utilizzati da altri utenti per risolvere il problema e correggere il menu Accesso rapido. Si prega di seguire i metodi seguenti in ordine fino a quando non si incontra una soluzione che risolve il problema nel proprio scenario particolare. Cominciamo!

Metodo 1: rimozione del contenuto di AutomaticDestinations e CustomDestination

La soluzione più popolare in grado di risolvere un problema con il menu Accesso rapido consiste nello svuotare il contenuto di due cartelle: AutomaticDestinations e CustomDestination . Apparentemente, queste due cartelle contengono file di dati di archivio responsabili della manutenzione del menu di accesso rapido. In questo caso, l'eliminazione dei contenuti di  AutomaticDestinations e CustomDestination  equivale a riavviare il menu di accesso rapido.

Sono disponibili due modi diversi per cancellare i contenuti di  AutomaticDestinations e CustomDestination. O si sfoglia manualmente le due posizioni o si utilizza un prompt dei comandi con privilegi elevati.

Se desideri navigare manualmente nella posizione, ecco una guida rapida all'intera operazione:

Nota: se stai cercando un modo più rapido (ma più tecnico) per rimuovere il contenuto delle due cartelle, passa direttamente alla seconda guida.

  1. Apri Esplora file e fai clic sulla scheda Visualizza nella barra multifunzione in alto. Quindi, assicurati che la casella associata agli elementi nascosti sia selezionata.
  2. Incolla la seguente posizione nella barra di navigazione e premi Invio per passare alla posizione della cartella AutomaticDestinations :
    % AppData% \ Microsoft \ windows \ recent \ automaticdestinations
  3. Nella cartella AutomaticDestinations , elimina ogni singolo file fino a quando non rimani con una cartella vuota.
  4. Una volta che la prima cartella è stata gestita, incolla la seguente posizione nella barra di navigazione e premi Invio per aprire la cartella CustomDestination :
    % AppData% \ Microsoft \ windows \ recent \ customdestinations
  5. Nella cartella CustomDestination , premi Ctrl + A per selezionare tutto lì, quindi scegli Elimina (o premi il tasto Canc) per rimuovere tutto.
  6. Una volta che tutti i file sono stati rimossi da entrambe le cartelle, riavvia il computer. Al prossimo avvio, apri di nuovo Esplora file. Dovresti scoprire che il menu Accesso rapido è stato riavviato e funziona correttamente.

Un altro modo per rimuovere il contenuto delle  cartelle CustomDestination  e AutomaticDestinations è tramite un prompt dei comandi con privilegi elevati. Ecco una guida completa su come farlo:

  1. Premi il tasto Windows + R per aprire una casella Esegui. Poi, digitare “ cmd ” e premere Ctrl + Maiusc + Invio e ha colpito alla (User Account Control) UAC per aprire un prompt dei comandi con privilegi elevati.

  2. Nel prompt dei comandi con privilegi elevati, inserisci i seguenti comandi in qualsiasi ordine e premi Invio dopo ciascuno per svuotare automaticamente il loro contenuto:
    del / F / Q% APPDATA% \ Microsoft \ Windows \ Recent \ AutomaticDestinations \ *
    del / F / Q% APPDATA% \ Microsoft \ Windows \ Recent \ CustomDestinations \ *
  3. Chiudi il prompt dei comandi con privilegi elevati e riavvia il computer. Al successivo avvio, verifica se il menu Accesso rapido è stato riavviato e sei in grado di usarlo correttamente.

Se riscontri ancora problemi con il menu Accesso rapido, vai al Metodo 2 .

Metodo 2: cancellazione delle opzioni di privacy

Se il primo metodo è fallito, puoi seguire l'esempio di altri utenti che sono riusciti a risolvere il problema pulendo la cache delle opzioni di privacy di Esplora file. Gli utenti in una situazione simile sono riusciti a risolvere il problema dopo aver pulito la cache della privacy e modificato alcune impostazioni aggiuntive

Ecco una guida rapida su come svuotare la cache delle opzioni Privacy di Esplora file per ripristinare il menu Accesso rapido:

  1. Apri Esplora file e vai su File> Opzioni  per aprire la schermata Opzioni cartella .

  2. All'interno di Opzioni cartella , vai alla scheda Generale e abilita le caselle di controllo associate a Mostra i file utilizzati di recente in Accesso rapido e Mostra le cartelle utilizzate di frequente in Accesso rapido  in Privacy.
  3. Con le due caselle di controllo abilitate, fare clic sul pulsante Cancella sotto Privacy .

  4. Chiudi Esplora file e riavvia il computer. Al prossimo avvio, dovresti scoprire che il menu Accesso rapido funziona di nuovo correttamente.