Come risolvere Windows Reporting Errato spazio libero su disco rigido

Diversi utenti ci hanno contattato con domande dopo aver notato che Windows segnala lo spazio libero errato. La maggior parte degli utenti lo ha scoperto dopo aver confrontato l'importo riportato in Windows Explorer con l'importo riportato durante la selezione di tutti i file all'interno dell'unità. Nella maggior parte dei casi, anche le dimensioni riportate dalle utilità integrate come Chkdsk o Pulizia disco sono errate. A quanto pare, il problema non è esclusivo di una particolare versione di Windows poiché è stato confermato che l'errore si verifica su Windows 7, Windows 8.1 e Windows 10.

Cosa sta causando Windows per segnalare lo spazio HDD / SDD errato?

Abbiamo studiato questo particolare problema esaminando i vari rapporti degli utenti e le strategie di riparazione comunemente utilizzate per risolvere questo problema. Sulla base delle nostre indagini, ci sono diversi potenziali colpevoli che possono essere responsabili dell'inesattezza.

Ecco un elenco con il potenziale colpevole e una breve spiegazione del motivo per cui stanno causando questo problema:

  • I punti di ripristino del sistema occupano molto spazio : in molti casi, questo problema è risultato essere causato dallo strumento Ripristino configurazione di sistema. È probabile che lo strumento possa utilizzare una parte enorme del tuo spazio libero, quindi lo utilizza per creare molti punti di ripristino diversi, invece di eliminare i punti più vecchi quando ne vengono creati di nuovi. Se questo scenario è applicabile, dovresti essere in grado di risolvere il problema liberando lo spazio bloccato da Ripristino configurazione di sistema, rendendolo disponibile per uso generale.
  • Bug di manutenzione del sistema : è anche possibile che il problema sia causato da un bug di manutenzione del sistema che causa una stima errata dello spazio disponibile. Diversi utenti interessati hanno riferito di essere riusciti a risolvere questo particolare problema eseguendo lo strumento di risoluzione dei problemi di manutenzione del sistema per trovare e risolvere automaticamente i problemi che potrebbero causare questo comportamento.
  • Cartella del cestino "canaglia" - Come sottolineato da diversi utenti, questo particolare problema può essere causato anche da una cartella del cestino "canaglia". Questo può interessare sia Windows 10, Windows 8.1 e Windows 7 ed è collegato alla corruzione dei file. In questo caso, dovresti essere in grado di risolvere il problema aprendo un prompt dei comandi con privilegi elevati ed eliminando la cartella del cestino. 
  • Bug della versione 1803 (solo Windows 10) : Microsoft ha inconsapevolmente introdotto un bug di Explorer.exe con la versione 1803 che causa incongruenze per quanto riguarda i tipi di file di metadati. Ciò porta a misurazioni dello spazio libero errate. Se questo scenario è applicabile, dovresti essere in grado di risolvere il problema assicurandoti che Windows sia aggiornato alla versione più recente.
  • Un file nascosto di grandi dimensioni non viene rilevato convenzionalmente : è possibile che uno o più file nascosti occupino spazio ma non vengano rilevati convenzionalmente da Windows. In questo caso, dovresti essere in grado di risolvere il problema utilizzando un'utilità di terze parti per rilevare i file ed eliminarli definitivamente.

Se stai attualmente lottando per risolvere lo stesso messaggio di errore, questo articolo ti fornirà una selezione di passaggi per la risoluzione dei problemi che dovrebbero consentirti di correggere la segnalazione errata di Windows sullo spazio HDD / SDD. Di seguito, troverai una raccolta di potenziali correzioni che altri utenti in una situazione simile hanno utilizzato con successo per risolvere questo problema.

Ciascuno dei potenziali metodi di fissaggio riportati di seguito è confermato per funzionare da almeno un utente interessato. Per i migliori risultati, ti consigliamo di seguire le guide alla risoluzione dei problemi nell'ordine in cui sono presentate e di ignorare quelle che non sono applicabili al tuo scenario attuale.

Cominciamo!

Metodo 1: eliminazione dei precedenti punti di ripristino del sistema

A quanto pare, un colpevole comune noto per occupare molto spazio che non finisce nello strumento di segnalazione di Windows è Ripristino configurazione di sistema. Non è raro controllare l'utilizzo di Ripristino configurazione di sistema solo per scoprire che sta prendendo una dimensione enorme dal tuo HDD. Alcuni utenti interessati hanno segnalato che nel loro caso, Ripristino configurazione di sistema ha finito per assorbire oltre 250 GB di dati

Un modo per risolvere rapidamente il problema se questo scenario è applicabile è semplicemente eliminare tutti i punti di ripristino per l'unità del sistema operativo. Questa procedura finirà per liberare lo spazio precedentemente bloccato da Ripristino configurazione di sistema, rendendolo disponibile per un uso generale.

Attenzione : Ripristino configurazione di sistema è una funzione utile da abilitare, quindi non è consigliabile disabilitarlo completamente. Un approccio migliore sarà eliminare tutti i punti di ripristino fino a questo punto e limitare l'utilizzo massimo dello strumento per il futuro.

Ecco una guida rapida sull'eliminazione dei precedenti punti di ripristino del sistema e sulla regolazione dell'utilizzo massimo della protezione del sistema:

  1. Premi il tasto Windows + R per aprire una finestra di dialogo Esegui . Quindi, all'interno della casella di testo Esegui, digita "control" e premi Invio per aprire l' interfaccia classica del Pannello di controllo .
  2. Una volta all'interno dell'interfaccia classica del pannello di controllo , utilizza la funzione di ricerca nell'angolo in alto a destra dello schermo per cercare "sistema". Premi Invio per effettuare la ricerca e fai clic su Sistema dall'elenco dei risultati.
  3. Quando ti trovi nel menu Sistema, fai clic su Protezione sistema dal menu verticale nella sezione sinistra dello schermo.
  4. Dovresti quindi essere portato alla schermata Proprietà del sistema . Assicurati che la scheda Protezione sistema sia abilitata.
  5. All'interno della scheda Protezione sistema , scorri verso il basso fino a Impostazioni di protezione , seleziona l' unità Windows (denominata Sistema) e fai clic sul pulsante Configura in basso.
  6. Una volta arrivato nella schermata di protezione del sistema per l'unità Windows, scorri verso il basso fino a Utilizzo dello spazio su disco e assicurati che l' utilizzo massimo non sia impostato su un valore superiore al 10%. Se hai un HDD da 1 TB, è più che sufficiente.

    Nota: per HDD / SSD inferiori a 500 GB, sceglierei una percentuale del 15%.

  7. Fare clic sul pulsante associato a Elimina tutti i punti di ripristino per questa unità per liberare lo spazio attualmente utilizzato da Ripristino configurazione di sistema .
  8. Fare clic su Applica per salvare la configurazione corrente, quindi riavviare il computer per applicare la modifica. Al successivo avvio del sistema, il computer si riavvierà e lo spazio precedentemente bloccato dovrebbe essere disponibile.

Se questo metodo non ti ha aiutato o non era applicabile nella tua situazione particolare, passa al metodo successivo di seguito.

Metodo 2: esecuzione dello strumento di risoluzione dei problemi di manutenzione del sistema

Windows 10 è noto per segnalare a volte incongruenze relative allo spazio libero disponibile. Diversi utenti interessati hanno segnalato che il problema è stato risolto dopo aver eseguito lo strumento di risoluzione dei problemi di manutenzione del sistema e riavviato il computer.

Se il problema è causato da un problema tecnico di Windows, questo strumento di risoluzione dei problemi dovrebbe identificare automaticamente le incongruenze e risolvere automaticamente il problema. Ecco cosa devi fare:

  1. Premi il tasto Windows + R per aprire una finestra di dialogo Esegui . Quindi, digita "control" all'interno della casella di testo e premi Invio per  aprire l' interfaccia classica del pannello di controllo . Se viene richiesto dall'UAC (controllo dell'account utente) , fare clic su per concedere i privilegi amministrativi.
  2. Una volta all'interno dell'interfaccia classica del pannello di controllo , utilizza la funzione di ricerca sulla destra per cercare "risoluzione dei problemi". Quindi, fai clic su Risoluzione dei problemi dall'elenco dei risultati.
  3. Quando ti trovi nel menu Risoluzione dei problemi , fai clic su Sistema e sicurezza .
  4. Quindi, dal menu Risoluzione dei problemi di sistema e sicurezza , fare clic con il pulsante destro del mouse su Manutenzione del sistema e scegliere Esegui come amministratore dal menu di scelta rapida. Ciò consentirà all'utilità di risolvere più problemi che richiedono l'accesso come amministratore.
  5. All'interno della Manutenzione del sistema , inizia facendo clic su Avanzate e quindi assicurati che la casella associata a Applica riparazioni automaticamente sia selezionata . Quindi, fare clic su Avanti per passare alla sezione successiva.
  6. Attendi che l'utility finisca di analizzare il tuo sistema per rilevare eventuali incongruenze.
  7. Se si consiglia una correzione, fare clic su Applica questa correzione al prompt successivo e attendere che venga applicata la strategia di riparazione.
  8. Al termine del processo, riavvia il computer e verifica se il problema è stato risolto una volta completata la sequenza di avvio successiva.

Se continui a riscontrare incongruenze in relazione allo spazio libero disponibile, passa al metodo successivo di seguito.

Metodo 3: eliminazione della cartella cestino "canaglia"

A quanto pare, questo particolare problema può anche essere causato da una cartella del cestino "canaglia". È stato confermato che questo problema si verifica sia su Windows 10 che su Windows 7. Se questo scenario è applicabile, dovresti essere in grado di ripristinare lo spazio libero mancante eliminando $ RECYCLE.BIN - questo costringerà il tuo sistema operativo a creare un nuovo file integro non occupa così tanto spazio.

La stragrande maggioranza degli utenti che sono stati in grado di risolvere il problema eliminando il file $ RECYCLE.BIN hanno riferito di essere stati in grado di farlo tramite un prompt dei comandi con privilegi elevati. Ecco una guida rapida su come completare questa procedura:

  1. Premi il tasto Windows + R per aprire una finestra di dialogo Esegui. Quindi, digita "cmd" e premi Ctrl + Maiusc + Invio per aprire un prompt dei comandi con privilegi elevati. Se viene visualizzato l' UAC (User Account Prompt) , fare clic su per concedere l'accesso come amministratore.
  2. Una volta all'interno del prompt dei comandi con privilegi elevati, esegui il seguente comando per eseguire l'eliminazione del file $ RECYCLE.BIN :
    rd / S "$ RECYCLE.BIN"
  3. Quando richiesto dal messaggio "Sei sicuro?" finestra di dialogo, digitare la lettera Y e premere Invio per confermare la scelta.
  4. Una volta completata la procedura, puoi chiudere in sicurezza il prompt dei comandi con privilegi elevati. Quindi, riavvia il computer per rendere effettive le modifiche.
  5. Al termine della successiva sequenza di avvio, lo spazio libero mancante dovrebbe essere disponibile.

Se continui a riscontrare problemi di spazio in cui lo spazio libero non è considerato, passa al metodo successivo di seguito.

Metodo 4: aggiorna Windows 10 alla versione più recente

Se stai utilizzando Windows 10 (versione 1803) o precedente e non hai aggiornato all'ultima versione, è probabile che il tuo sistema stia lottando con un bug di Explorer.exe . Quello che succede è che l'utilità non sarà in grado di leggere correttamente i metadati dei tipi di file.

Di conseguenza, non è in grado di calcolare correttamente la dimensione corretta delle cartelle, il che porta a calcoli di spazio libero errati. Fortunatamente, da allora Microsoft ha corretto il bug introdotto con la versione 1803.

Quindi, se questo scenario è applicabile, dovresti essere in grado di risolvere il problema aggiornando all'ultima versione di Windows. Ecco una guida rapida su come eseguire questa operazione:

  1. Premi il tasto Windows + R per aprire una finestra di dialogo Esegui . Quindi, digita o incolla "ms-settings: windowsupdate" nella casella di testo e premi Invio per aprire la scheda Windows Update dell'app Impostazioni .
  2. Una volta entrati nella scheda Windows Update, fare clic su Verifica aggiornamenti per attivare una scansione degli aggiornamenti.
  3. Segui le istruzioni sullo schermo per installare ogni aggiornamento di Windows in sospeso fino a quando il tuo sistema non è aggiornato.

    Nota: se ti viene richiesto di riavviare prima dell'installazione dell'ultimo aggiornamento, fallo, ma assicurati di tornare al menu Windows Update una volta completata la sequenza di avvio successiva in modo da poter completare il processo di aggiornamento.

Se il problema persiste anche dopo aver aggiornato il tuo computer Windows 10 all'ultima build, passa al metodo successivo di seguito.

Metodo 5: utilizzo di un'utilità di terze parti per identificare lo spazio mancante

Altri utenti hanno riferito che nel loro caso, lo spazio mancante è stato effettivamente occupato da un file enorme che Windows Explorer non è riuscito a identificare. In questo caso, sarai in grado di trovare il colpevole utilizzando un'utilità di terze parti. Nella maggior parte dei casi, gli utenti interessati hanno utilizzato WinDirStat per scoprire immediatamente lo spazio mancante.

I file di database SQL (.mdf) sono notoriamente noti per occupare molto spazio rimanendo nascosti dall'indicizzazione di Windows (specialmente su Windows 10). Se questo scenario è applicabile, l'eliminazione del file dovrebbe ripristinare tutto alla normalità.

Ecco una guida rapida all'installazione e all'uso di WinDirStat per identificare il file di space hogger:

  1. Visita questo link ( qui ) e seleziona Download, permalink dal menu verticale nella sezione sinistra dello schermo. Quindi, utilizzare qualsiasi percorso di download per scaricare l'utilità WinDirStat.
  2. Una volta completato il download, fare doppio clic sull'eseguibile windirstat e seguire le istruzioni sullo schermo per completare l'installazione.

  3. Fare doppio clic sull'eseguibile di avvio per aprire WinDirStat. Nella schermata iniziale, seleziona Tutte le unità locali e fai clic su OK per inizializzare.
  4. Attendi il completamento della procedura di analisi: a seconda delle dimensioni e del formato del disco (HDD o SSD), puoi aspettarti che la procedura duri più di 5 minuti.
  5. Una volta completata la scansione, seleziona l'unità Windows e ordina i file per dimensione (ordine decrescente). Controlla i risultati e vedi se vedi file di dimensioni anormali che Esplora file di Windows non ha scoperto.
  6. Quando riesci a identificare i tuoi colpevoli, fai clic con il pulsante destro del mouse sul file e scegli Elimina (nessun modo per ripristinarlo!) Dal menu di scelta rapida.
  7. Dopo che il file è stato eliminato, riavvia il computer. Alla successiva sequenza di avvio, lo spazio precedentemente mancante dovrebbe ora diventare disponibile.