Switch opto-meccanici Razer vs Cherry MX

Home / Opinioni / Switch opto-meccanici Razer vs Cherry MX

Switch opto-meccanici Razer vs Cherry MX

Di Bill Wilson, 9 dicembre 2019 6 minuti di lettura

Non c'è modo di negare che sono passati i giorni in cui le tastiere meccaniche erano considerate di lusso e l'unica azienda che produceva interruttori meccanici era Cherry MX. Letteralmente ogni altro marchio di tastiere aveva interruttori Cherry MX, e il fatto era che erano tutti piuttosto costosi. Tuttavia, nel momento in cui i brevetti di Cherry sono scaduti, sul mercato era disponibile una pletora di interruttori di terze parti e, sebbene alcuni fossero davvero buoni, ne abbiamo visti anche di terribili.

Questo era più o meno nello stesso periodo in cui Razer si stava affermando come il creatore emergente di alcune delle migliori periferiche sul mercato e, in tutta onestà, l'azienda ha avuto successo anche in questo. Perché oggi, Razer sembra essere uno dei produttori di periferiche più importanti sul mercato. Tuttavia, la ricerca di Razer per fornire buone tastiere meccaniche non è stata facile; vedi, la società ha inizialmente lottato per crearne uno proprio, quindi ha deciso di affidarsi a produttori cinesi. Perché? Beh, non è stata colpa di Razer. Corsair e Cherry avevano un accordo secondo cui l'unico Corsair avrebbe ottenuto gli interruttori meccanici RGB, il che ha fatto sì che tutte le altre società optassero per interruttori che non provenivano da Cherry standard del settore.

Tuttavia, quegli interruttori che Razer ha co-sviluppato presentavano alcuni problemi, quindi hanno iniziato a lavorare per portare qualcosa di diverso sul tavolo. È qui che entrano in gioco gli straordinari interruttori opto-meccanici Razer. Questi interruttori sono completamente interni e, quando si tratta di definire gli standard, sono decisamente all'altezza e stanno guadagnando molta trazione.

Di recente abbiamo recensito il Razer Hunstman Elite, la tastiera è una delle due tastiere per utilizzare gli interruttori opto-meccanici e dobbiamo dire che siamo a dir poco impressionati.

In effetti, se vuoi comprare una buona tastiera, dovresti assolutamente dare un'occhiata alla nostra recensione del Razer Huntsman Elite che abbiamo fatto; la tastiera viene fornita con gli interruttori opto-meccanici ed è sicuramente una bella tastiera dall'aspetto.

Per ora, tuttavia, vogliamo fare un confronto tra gli interruttori opto-meccanici di Razer e gli interruttori Cherry MX per vedere quale esce in alto. Per rendere le cose corrette, daremo un'occhiata al meccanismo, al supporto dei tasti, alle variazioni e alla durata. Tutte queste cose ti aiuteranno sicuramente a decidere quale interruttore dovresti scegliere.

Meccanismo

Considerando come si tratta di interruttori di cui stiamo parlando, c'è un meccanismo ovvio che entra in gioco in entrambi gli interruttori. Migliore è il meccanismo, più durevoli sono gli interruttori in generale.

Con Razer, il meccanismo è diviso in due parti; una parte ottica che è responsabile del lavoro effettivo come la registrazione delle sequenze di tasti e una parte meccanica che è responsabile del movimento dell'interruttore. Con quell'attesa, la parte ottica significa che ci sono meno possibilità che l'interruttore ceda dopo un uso costante poiché fa letteralmente passare la luce per far accadere l'attivazione, in primo luogo.

Cherry, invece, utilizza il tradizionale meccanismo dell'interruttore dove sono presenti l'alloggiamento, la molla e lo stelo. Questi sono i tre componenti su cui sono compresi gli interruttori. Sicuramente niente di speciale, ma se funziona, funziona. Inoltre, se seguiamo il famoso detto, "se non è rotto, non aggiustarlo".

Mentre molte persone hanno l'impressione che l'opto-meccanico sia solo una moda passeggera, ma non è solo sulla carta, ma nella praticità, un meccanismo molto migliore che si tradurrà anche in una durata molto migliore.

Vincitore: interruttore opto-meccanico di Razer.

Supporto per keycap

Questo potrebbe sembrare rudimentale o addirittura non necessario per alcune persone, ma il fatto è che il supporto per i tasti è una cosa che la maggior parte delle persone, che hanno l'idea di acquistare tastiere meccaniche, prendono molto sul serio. Quindi, molte persone che sono nel mercato alla ricerca di una buona tastiera meccanica ovviamente cercheranno il fatto che la tastiera supporta i tasti personalizzati o non li supporta.

Razer essendo il primo, lo stelo è identico agli interruttori Cherry MX, quindi tecnicamente tutti i copritasti dovrebbero adattarsi perfettamente senza problemi. Tuttavia, poiché Razer ha un layout non standard per i keycap inferiori, ti verrà lasciato utilizzare i keycap originali nella riga inferiore. Questo, oltre al fatto che poiché la tastiera è relativamente nuova e gli interruttori, al momento, sono proprietari, ci vorrà del tempo prima che i produttori di terze parti trovino buoni copritasti sostitutivi.

Cherry MX, d'altra parte, gode di una gamma di supporto più ampia grazie al fatto che non è più uno switch proprietario. Ci sono così tante fantastiche opzioni di keycap disponibili sul mercato e alcune di esse sono anche stampate in 3D. Quindi, se stai cercando qualcosa di buono, questa è la strada da percorrere.

Anche se amiamo sicuramente gli interruttori opto-meccanici Razer, ma se stai cercando interruttori di terze parti, non è qualcosa che funzionerà per te. Ecco perché il vincitore qui è chiaramente Cherry MX.

Vincitore: Cherry MX.

Variazioni

Ora, se non sai molto sugli interruttori meccanici, dovresti sapere che sono disponibili in diverse varianti. Quando dico variazioni, intendo che ogni switch ha diversi tipi che soddisfano diversi casi d'uso. Ad esempio, hai il Cherry MX Blue che è tattile, ha un suono scattante e è fatto per i dattilografi; richiedono anche più forza di attuazione, quindi sono più pesanti. Poi hai il Cherry MX Red lineare e impercettibile e il MX Brown tattile e impercettibile. Questi sono tre interruttori comuni, mentre Cherry è noto per la creazione di molti interruttori colorati diversi. Hanno tutti 2,0 mm di punto di attivazione.

Razer, d'altra parte, ha rilasciato finora solo una versione dell'interruttore opto-meccanico. Ha una forza di attivazione di 45 grammi, un punto di attivazione di 1,5 mm, sono udibili e hanno anche un feedback tattile. Questo è certamente bello in quanto l'interruttore è leggero e decisamente veloce, ma purtroppo Razer attualmente non offre alcuna variazione, ma considerando come è passato solo un anno circa, possiamo aspettarci che Razer esca con diverse varianti.

Per ora, se parli dal punto di vista degli interruttori, il vincitore è sicuramente Cherry poiché hanno molti interruttori per l'avvio.

Vincitore: Cherry MX.

Durevolezza

Essendo un appassionato giocatore e uno scrittore, l'unica cosa che sembra essere una delle più importanti per me è la durata di un interruttore della tastiera. Avendo avuto a che fare con diverse tastiere fallite in passato, questo non è qualcosa che voglio davvero affrontare e, quindi, cerco sempre la migliore opzione possibile disponibile sul mercato.

La buona notizia degli interruttori Cherry MX e Razer Opto-Mechanical è che sono estremamente resistenti e hanno fissato gli standard.

Il tuo switch Cherry MX medio è valutato a 50 milioni di battute; ricordate, questi interruttori sono adeguatamente testati e hanno standard di settore adeguati che devono soddisfare prima di essere spediti ai produttori di tastiere.

Razer, d'altra parte, supera ogni altro interruttore nel mercato; gli interruttori opto-meccanici sono valutati a 100 milioni di pressioni di tasti. So che sembra molto e, in tutta onestà, devi essere un utente davvero hardcore per raggiungere quel limite, ma è bello vedere Razer che spinge i confini.

Inutile dire che gli interruttori opto-meccanici di Razer sono decisamente più avanti della curva e sono decisamente migliori di cos'altro è disponibile sul mercato e faranno il lavoro anche per te.

Vincitore: Razer Opto-Mechanical.

Conclusione

Per molto tempo, Cherry MX è stato il gold standard nel settore per essere uno degli interruttori più tradizionali e anche il più durevole. Mentre la fama mainstream è ancora lì, stiamo vedendo artisti del calibro di Razer dare una seria concorrenza a Cherry, e questa volta, dobbiamo dire che Cherry non è più in cima.

Gli interruttori opto-meccanici Razer, nonostante siano nuovi, sono decisamente migliori e onestamente non vediamo l'ora di sapere cosa Razer ha in serbo per noi. Tuttavia, dobbiamo tenere presente che l'interruttore Opto-Meccanico è il nuovo capretto sul blocco che è stato governato da Cherry per più tempo. Entrambi gli interruttori sono fantastici di per sé e dureranno a lungo.

Tenendo presente ciò, sarebbe sbagliato dare la corona a un solo interruttore.

Vincitore:  entrambi.