Come risolvere l'installazione di Windows 10 non riuscita in SAFE_OS durante l'operazione REPLICATE_OC

Gli aggiornamenti di Windows sono importanti in quanto migliorano la sicurezza e le prestazioni complessive del sistema operativo. Ci sono ancora utenti là fuori che non usano Windows 10 perché si sentono a proprio agio con il loro sistema operativo attuale, sia esso Windows 8.1 o anche Windows 7 in alcuni casi. Tuttavia, poiché Windows 7 non è più supportato, gli utenti non hanno avuto altra scelta che eseguire l'aggiornamento. Uno dei messaggi di errore che potresti incontrare durante l'aggiornamento da Windows 8.1 o precedente è il messaggio di errore " L'installazione non è riuscita nella fase SAFE_OS con un errore durante l'operazione REPLICATE_OC"  . Il messaggio di errore viene visualizzato quando gli utenti tentano di utilizzare lo strumento di creazione di Windows Media per eseguire un aggiornamento.

Ora, questo problema non è limitato solo agli utenti di Windows 8.1. Piuttosto, in alcuni casi, il problema può anche essere attivato quando si tenta di aggiornare l'attuale installazione di Windows 10 da una vecchia versione a una più recente. Tuttavia, il punto è che il problema può essere molto noioso e risolverlo può essere un po 'problematico. Spesso gli utenti eseguono un'installazione pulita senza provare in anticipo le possibili soluzioni per vedere se questo risolve il problema per loro. Ma prima di entrare in questo, esaminiamo le diverse cause del problema.

  • Dispositivi periferici esterni: a quanto pare, uno dei motivi per cui potresti incontrare questo messaggio di errore potrebbe essere dovuto ai dispositivi periferici esterni collegati al tuo sistema tramite USB. In alcuni casi, ciò potrebbe interferire con il processo di installazione e quindi verrà visualizzato il messaggio di errore sullo schermo. Per risolvere questo problema, dovrai scollegare tutti i dispositivi non necessari che hai collegato.
  • Vecchi file di migrazione: in alcuni casi, il problema può anche essere dovuto ai vecchi file di migrazione archiviati nella directory System32 dell'installazione di Windows. Rinominarli in modo che lo strumento di creazione multimediale possa creare nuovi file di migrazione risolverà il problema.
  • Pacchetto della modalità sviluppatore: un altro motivo per cui potresti riscontrare questo problema potrebbe essere dovuto al pacchetto della modalità sviluppatore di Microsoft OneCore che risiede sul tuo computer. In una situazione del genere, dovrai rimuovere il pacchetto tramite Gestione e manutenzione immagini distribuzione per risolvere il problema.
  • File danneggiati - Infine, l'ultima potenziale causa del problema potrebbe essere un file Windows danneggiato. Se stai tentando di eseguire un aggiornamento quando i file del tuo sistema operativo corrente sono corrotti, ti verrà mostrato il suddetto messaggio di errore. In tal caso, dovrai eseguire una scansione SFC per risolvere il problema.

Ora che abbiamo esaminato le possibili cause del messaggio di errore, esamineremo i vari metodi che puoi utilizzare per risolvere il problema. Tuttavia, prima di iniziare, la prima cosa che dovresti fare è eseguire una scansione SFC sul tuo computer per verificare se ci sono file danneggiati. Ciò è accaduto a causa del problema per uno degli utenti e potrebbe benissimo essere per te. Una volta che lo hai fatto e continui ad affrontare il messaggio di errore, procedi con le soluzioni fornite di seguito.

Metodo 1: scollegare i dispositivi periferici esterni 

Una delle cose che puoi fare per risolvere il problema è rimuovere tutti i dispositivi esterni collegati al tuo sistema. A quanto pare, uno dei motivi per cui potrebbe apparire il messaggio di errore è dovuto ai dispositivi periferici esterni che hai collegato. Ciò accade quando il dispositivo connesso al PC interferisce con il processo di installazione e, di conseguenza, non è in grado di procedere. Questo è successo con uno degli utenti e potrebbe essere il caso anche con te. Pertanto, se si dispone di adattatori USB o qualcosa di non necessario collegato al PC, scollegarli e quindi provare a eseguire l'aggiornamento. Vedi se questo risolve il problema.

Metodo 2: eseguire la risoluzione dei problemi di aggiornamento

Windows ha uno strumento ufficiale che puoi utilizzare per risolvere eventuali problemi che potresti incontrare durante l'aggiornamento del tuo sistema. Sebbene questo strumento sia integrato in Windows 10, se utilizzi Windows 8.1, dovrai scaricarlo dal sito Web tramite il collegamento che forniremo di seguito. Lo strumento di risoluzione dei problemi cercherà eventuali problemi che potrebbe rilevare e quindi tenterà di risolverli. Segui le istruzioni in basso per risolvere questo problema:

  1. Se utilizzi Windows 8.1, scarica lo strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update da questo collegamento .
  2. Una volta che lo strumento è stato scaricato, eseguilo.
  3. Attendi il completamento e verifica se questo risolve il problema.
  4. Per gli utenti di Windows 10, premere il tasto Windows + I collegamento per aprire la finestra Impostazioni .
  5. Quindi, vai su Aggiornamento e sicurezza .
  6. Lì, vai alla scheda Risoluzione dei problemi e fai clic sull'opzione Risoluzione dei problemi aggiuntivi .
  7. Infine, fai clic sull'opzione Windows Update per eseguire la risoluzione dei problemi di Windows Update.
  8. Aspetta che finisca e poi controlla se questo risolve il problema.

Metodo 3: rinomina i vecchi file di migrazione

Un altro modo per risolvere il problema è rinominare i vecchi file di migrazione archiviati nella directory System32 all'interno della cartella di Windows. In alcuni casi, sarà necessario rinominare questi file in modo che il programma di installazione possa creare nuovi file di migrazione e per evitare che interferiscano con il processo. Questo può essere fatto molto facilmente tramite alcuni comandi, quindi segui semplicemente.

  1. Prima di tutto, apri una finestra del prompt dei comandi con privilegi di amministratore. Per fare ciò, apri il menu Start e cerca cmd.
  2. Quindi, fai clic con il pulsante destro del mouse sul risultato e scegli l' opzione Esegui come amministratore .
  3. Una volta visualizzata la finestra del prompt dei comandi, copia e incolla i seguenti comandi uno per uno:
    ren C: \ Windows \ System32 \ migration migration.old ren C: \ Windows \ System32 \ migwiz migwiz.old
  4. Successivamente, chiudi la finestra del prompt dei comandi e controlla se il problema persiste.

Metodo 4: rimuovere il pacchetto della modalità sviluppatore

A quanto pare, il pacchetto della modalità sviluppatore di Microsoft può anche causare il problema a volte. In tal caso, quello che devi fare è semplicemente rimuovere il pacchetto tramite lo strumento DISM e questo dovrebbe risolvere il problema per te. Per fare ciò, segui le istruzioni in basso:

  1. Prima di tutto, avrai bisogno di una finestra del prompt dei comandi con privilegi di amministratore proprio come la precedente.
  2. Quindi, vai avanti e cercalo nel menu Start, quindi fai clic con il pulsante destro del mouse su di esso per eseguirlo come amministratore.
  3. Dopo l'avvio del prompt dei comandi, copia il seguente comando e incollalo nella finestra del prompt dei comandi:
    dism / online / remove-package /packagename:Microsoft-OneCore-DeveloperMode-Desktop-Package~31bf3856ad364e35~amd64~~10.0.17134.1
  4. Se viene visualizzato un messaggio di errore non trovato, potrebbe essere dovuto a una versione diversa del pacchetto. Quello che puoi fare è copiare il comando fino a Microsoft-OneCore-DeveloperMode e quindi premere il tasto TAB per riempire automaticamente il resto.
  5. Vedi se questo risolve il problema.

Metodo 5: eseguire un aggiornamento sul posto trasmettendo la versione corrente di Windows 

Se le soluzioni di cui sopra non funzionano per te, non preoccuparti, perché ogni speranza non è ancora persa. Quello che puoi fare è utilizzare il programma di installazione per installare nuovamente la versione corrente di Windows mentre scegli l'opzione di conservazione di file e app. Ciò garantirà che i tuoi file non vadano persi e avrai ancora i dati. Dopo averlo fatto, puoi provare a eseguire un aggiornamento sul posto all'ultima versione di Windows disponibile. Ciò richiederà di avere l'ISO di Windows che hai attualmente installato. Se non ce l'hai, salta questo metodo. Per fare ciò, segui le istruzioni in basso:

  1. Prima di tutto, monta l'ISO dell'attuale installazione di Windows.
  2. Dopo averlo fatto, apri lo strumento di creazione dei media e usa il file ISO per installare Windows.
  3. Quando richiesto, assicurati di scegliere l' opzione Conserva file e app .
  4. Al termine, utilizzare lo strumento di creazione multimediale per eseguire un aggiornamento sul posto all'ultima versione di Windows.
  5. Vedi se funziona per te.

Nella peggiore delle ipotesi, se anche questo non funziona per te, purtroppo non hai altra scelta che eseguire un'installazione pulita di Windows 10. Abbiamo una guida dettagliata su questo presente qui che ti guida attraverso l'intero processo . Tuttavia, prima di procedere con un'installazione pulita, assicurati di aver eseguito il backup dei dati importanti mentre formatterai il tuo disco rigido.

Tag windows 10